Jalal Al Din Rumi – Mathnawi. Il poema del misticismo universale (2010)

Formato: Pdf Dimensione: 28 mb
Sin dai primi secoli dell’Îslâm appare presente in questa religione una tendenza al misticismo, che è forse da porsi come base del Sufismo storico, a sua volta affiancato sin dal suo primo apparire da un’altra corrente mistica musulmana, la Malâmatiyya. La distinzione fra Malâmatiyya e Sufismo fu fatta dagli stessi scrittori Sufi che tracciarono le varie storie del Sufismo.
Un malâmatî può percorrere le quattro tappe del “disgusto”, della “povertà”, dello “zelo” e della “devozione”, ma non le supera. Del pari un asceta, o un penitente. I Sufi percorrono questi gradi e li superano, perché il loro termine ultimo è Dio. Possiamo dire quindi che i Malâmatî furono gli asceti dell’Îslâm, ed i Sufi ne furono i mistici. Il ricco mondo del Vicino e del Medio Oriente, erede dei fasti alessandrini e romani, bizantini e sasanido-partici, offre plurime vocazioni culturali a un Îslâm che da sempre ne tenta l’unificazione in un sincretismo monolitico.
Loading...